ANTICO SIGARO NOSTRANO DEL BRENTA

AMERIGO CIGAR
16 Luglio 2017
Amazon Cigars & Tobacco
Amazon Cigars & Tobacco
8 Luglio 2017
ANTICO SIGARO NOSTRANO DEL BRENTA Una tradizione lunga 5 secoli del Nostrano del Brenta i documenti storici registrano che le prime coltivazioni di piante di tabacco nel XVI secolo nel monastero dei frati di Campese di Bassano del Grappa (VI), Già nel tardo 500 si cominciano a produrre i primi sigari. Inoltre trà il 700 ed il 900 la diffusione dei sigari fatti con Tabacco Nostrano è tale da rappresentare la fonte principale, talvolta l'unica fonte di sostentamento per la comunità del Canal di Brenta. Spesso la storia del Tabacco Nostrano è fatta di clandestinità e contrabbando di decreti imperiali ,attraverso quattro dominazioni diverse. Soltanto nel 1763,dopo quasi due secoli di lotte i rappresentanti della Repubblica concedono il privilegio agli agricoltori di coltivare il tabacco . Tuttavia il sigaro Nostrano del Brenta antenato di quello che sarà il DOGE, è già conosciuto ed apprezzato dai signori della nobiltà veneziana. Questa è storia ,ora viviamo il presente. Come degustare al meglio il nostro sigaro La degustazione del Nostrano del Brenta deve essere fatta con tutti i cinque sensi La VISTA per ammirare la particolare forma cilindrica con estrmità rastremate. Le notevoli dimensioni ed il colore marrone tonaca di frate tipico del Nostrano del Brenta fermentato. L'UDITO,per valutare il contenuto di umidità. Si consiglia di avvicinare il sigaro all'orecchio e di schiacciarlo leggermente con le dita. Se si avverte un leggero scricchiolio signifiva che l'umidità è quella giusta . Il TATTO per verificare la superfice liscia,morbida,gentile e delicata del tabacco da fscia utilizzato,nonchè la regolarità del riempimento. L'OLFATTO,per apprezzare il gradevole e delicato profumo del tabacco naturale dove affiorano note di nocciola e fico secco. Il GUSTOper giudicare il sapore corposo,appagante ed aromatico. Tuttavia al termine del fumata il retrogusto è pulito e caratterizzato da un aroma con note di frutta secca legno e cuoio. Il Nostrano del Brenta và fumato in condizione di completo relax ,in un ambiente confortevole. Spesso la fumata può essere accompagnata dal sorseggio di una appropiata bevanda. Ma di questo ne parliamo più avanti

Antico Sigaro Nostrano del Brenta 1763 Casanova




Integralmente fatto a mano. L'antico sigaro nostrano del Brenta 1763 è un sigaro prezioso, realizzato con tabacchi selezionati e confezionati a mano. CONFEZIONE DA CINQUE MEZZI SIGARI.

Antico Sigaro Nostrano del Brenta Ducale




Prodotto di grande pregio, realizzato da un'attenta selezione delle foglie di tabacco invecchiate oltre 5 anni. Continui controlli di ogni fase ne garantiscono l'eccellenza. Confezione: scatola da 2 sigari

Antico Sigaro Nostrano del Brenta Sestriere




Sigaro bitronco conico di dimensioni generose, realizzato secondo la tradizione manufatturiera della Val del Brenta a partire da tabacco Nostrano del Brenta stagionato almeno tre anni. Le particolari note aromatiche di questo sigaro derivano dall’attenta selezione dei soli tabacchi “Nostrano” apicali impiegati, e dal particolare processo di fermentazione e maturazione per esso previsto. Fermentazione lenta e a bassa temperatura e doppio ciclo di maturazione presso le specifiche celle in Consorzio consentono a questo sigaro di sviluppare toni aromatici balsamici e liquorosi, con note dolci e sentori floreali e di fieno maturo, legno, frutta secca e cuoio. Confezione: scatola da 3 sigari

Antico Sigaro Nostrano del Brenta 1763 Doge




Realizzato interamente a mano con tabacco Nostrano del Brenta,è confezionato a mano dalle sigaraie del Consorzio Tabacchicoltori Monte Grappa secondo il processo tramandato di generazione in generazione durante oltre quattro secoli di storia. Fascia e sottofascia sono costituiti da foglie intere che si estendono per tutta la lunghezza del sigaro. Confezione da 3 sigari

Antico Sigaro Nostrano del Brenta Riserva Bortolo Nardini




Nato per celebrare Bortolo Nardini, primo presidente del Consorzio Tabacchicoltori Bassano del Grappa Montegrappa, noto anche per l’omonima distilleria. Le informazioni tecniche delineano un prodotto realizzato con estrema ricercatezza e cura, proprio per celebrare la figura del fondatore: tabacco invecchiato 4 e 5 anni , fermentazione lunga e doppia (due passaggi in cella di fermentazione), invecchiamento minimo di dodici mesi. Confezione: singola

Antico Sigaro Nostrano del Brenta - Il Clandestino




Realizzato a mano con fascia e sottofascia di tabacchi Nostrano del Brenta stagionati oltre 5 anni, rifermentato in cella per amalgamarne gli elementi ed ammorbidirne il gusto. Infine invecchiato altri 12 mesi. Viene proposto in Humidor da 20 pezzi, laccato.Confezione: 20 sigari

Antico Sigaro Nostrano del Brenta - Il Benedettino




Il Benedettino è un sigaro costruito da una miscela di Tabacchi Nostrano invecchiati tra i 3 ed i 5 anni ed arricchita nel ripieno da un tabacco Sudamericano. Antenato del seme del tabacco Nostrano Del Brenta, scelto in base al suo carattere aromatico ed alla sua particolare forza. ll Benedettino offre una fumata molto equilibrata e raffinata, fino ad evolvere su un bouquet ancora più dolce, rispetto i primi minuti dall’accensione, con leggere punte di miele.
Le notizie dal nostro circolo culturale

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Vuoi essere aggiornato su tutte le novità che vengono pubblicate sul sito? Vuoi essere informato tempestivamente di tutte le attività sociali? Iscriviti alla newsletter EL PURO e riceverai periodicamente via posta elettronica tutte le comunicazioni necessarie per non perderci di vista!

    Selezionando la seguente spunta accetti la nostra Privacy Policy

    ANTICO SIGARO NOSTRANO DEL BRENTA

    NOSTRANO DEL BRENTA

    Una tradizione lunga 5 secoli

    del Nostrano del Brenta i documenti storici registrano che le prime coltivazioni di piante di tabacco nel XVI secolo nel monastero dei frati di Campese di Bassano del Grappa (VI),

    Già nel tardo 500 si cominciano a produrre i primi sigari. Inoltre trà il 700 ed il 900 la diffusione dei sigari fatti con Tabacco Nostrano è tale da rappresentare la fonte principale, talvolta l’unica  fonte di sostentamento per la comunità del Canal di Brenta.

    Spesso la storia del Tabacco Nostrano è fatta di clandestinità e contrabbando di decreti  imperiali ,attraverso quattro dominazioni diverse. Solatnto nel 1763,dopo quasi due secoli di lotte i rappresentanti della Repubblica concedono il privilegio agli agricoltori di coltivare il tabacco .

    Tuttavia il sigaro Nostrano del Brenta antenato di quello che sarà il DOGE, è già conosciuto ed apprezzato dai signori della nobiltà veneziana.

    Questa è storia ,ora viviamo il presente.

    Come degustare al meglio il nostro sigaro

    La degustazione del Nostrano del Brenta deve essere fatta con tutti i cinque sensi

    La VISTA per ammirare la particolare forma cilindrica con estrmità rastremate.

    Le notevoli dimensioni ed il colore marrone tonaca di frate tipico del Nostrano del Brenta fermentato.

    L’UDITO,per valutare il contenuto di umidità.

    Si consiglia di avvicinare il sigaro all’orecchio e di schiacciarlo leggermente con le dita.

    Se si avverte un leggero scricchiolio signifiva che l’umidità è quella giusta .

    Il TATTO per verificare la superfice liscia,morbida,gentile e delicata del tabacco da fscia utilizzato,nonchè la regolarità del riempimento.

    L’OLFATTO,per apprezzare il gradevole e delicato profumo del tabacco naturale dove affiorano note di nocciola e fico secco.

    Il GUSTOper giudicare il sapore corposo,appagante ed aromatico.

    Tuttavia al  termine del fumata il retrogusto è pulito e caratterizzato da un aroma con note di frutta secca legno e cuoio.

    Il Nostrano del Brenta và fumato in condizione di completo relax ,in un ambiente confortevole.

    Spesso la fumata può essere accompagnata dal sorseggio di una appropiata bevanda.

    Ma di questo ne parliamo più avanti

     

    www.Elpuro.org

    4 Comments

    1. FERRANTE BERTACCHINI ha detto:

      Buongiorno
      La settimana scorsa, ero con mia moglie a visitare la valle bel Brenta. Non poteva mancare l’aperitivo al Nardini di Bassano Del Grappa. Scambiando due piacevoli chiacchiere con il barista, vengo a sapere che in valle c’è una produzione di sigari. Essendo un fumatore di toscani, la curiosità si fa strada, consultando internet ottengo delle informazioni interessanti, cerco l’indirizzo del consorzio e vado alla sua ricerca. lo trovo, e senza annunci ufficiali veniamo accolti . Con sorpresa, ci sentiamo trattati come “ospiti di riguardo “. Il sig. Massimo ci accompagna alla visita dell’opificio con molto garbo e professionalità. Abbiamo apprezzato molta ciò, quindi ringraziamo .
      Cordiali saluti
      Rita Montalbano
      Bertacchini Ferrante

      Brescia

    2. Stefania ha detto:

      Buongiorno, volevamo chiedere se organizzate visite guidate nella produzione del sigaro.

      Grazie

      • Giuseppe ha detto:

        in passoto abbiamo fatto parecchi eveni con visita guidata in manifattura come Nostrano del Brenta oppure Mosi CTS per citarne alcune in questo momento non saprei ma appena ho notizie creeremo sicuramento un evento (onestamente con questa situazione Covid Green pass e menae varie non saprei)
        in fede Giuseppe Viale

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.