AMARO

ARMAGNAC
16 Gennaio 2019
CARLOTTO LIQUORI
7 Dicembre 2019

AMARO

Per molti l’amaro è legato ad antichi ricordi di casa. Nelle famiglie italiane la bottiglia di amaro è da sempre lì in vetrina, in attesa dell’ospite con cui condividere il piacere delle sue essenze. D’altra parte, l’Italia ha inventato già nel Medioevo. Nella gran parte dei casi rappresenta un ottimo fine pasto, in concorrenza o in compagnia del caffè, usato anche per degustare un po’ di pasticceria secca. Il nostro è il paese produttore con il più alto numero di amari nel mondo e numerose sono le tipologie da scovare tra le diverse regioni. Uno in particolar modo mi ha colpito è il Jefferson ,sarà la sua stupenda storia,il suo ricco profumo o la sua bontà,non saprei ma ho deciso di degustarlo accompagnato da un sigaro importante proprio come cita la scritta sulla bottiglia “Jefferson AMARO IMPORTANTE”

 

Jefferson

 

Il sigaro che ho scelto è stato il Bolivar Belicos

Vitolas: Campanas
Lunghezza: 140 mm
Cepo: 52 mm

La parola più ripetuta è forte, poiché questa è la più forte tra i sigari Bolivar. Ma sua costruzione cosi perfertta con un corpo pieno, un gran bel fumo, denso, pastoso che ricopre la bocca in modo da poterlo gustare per ore sorseggiando il mio “Jefferson AMARO IMPORTANTE”

 

www.Elpuro.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *