Cuba, la culla del tabacco

Flor de Carmen
12 Gennaio 2018
Habanos…I formati
8 Aprile 2020

Cuba, la culla del tabacco

Cuba, la culla del tabacco

La Grande Isla, meglio conosciuta come Cuba, è la patria indiscussa del miglior tabacco al mondo.
La tradizione, la passione dei vegueros e gli elementi di questa splendida isola, danno vita ad un
tabacco di qualità superiore che nessun altro paese al mondo riesce a produrre.
Nonostante ciò, solo alcune località sono dedicate alla coltivazione del tabacco e ognuna produce un
tabacco con caratteristiche tipiche,  naturalmente proprio come un buon vigneto contraddistingue un buon vino.
La coltivazione del tabacco a Cuba si raggruppa in quattro regioni:

Vuelta Abajo

Per eccellenza la miglior terra del mondo e principale produttrice di tabacco per sigari. Tuttavia questa è l’unica regione in tutta l’isola dove vengono prodotte tutte le varietà di tabacco.
Nella regione di Vuelta Abajo si contraddistinguono tre principali località:
Pinar del Rio, capoluogo di provincia dove a sud della città si trovano tra le migliori e famose terre
per la coltivazione del tabacco, come ad esempio la Vega Vizcaíno nota per le sue capas.
San Luis, piccolo paese famoso per la coltivazione di foglie per la capa che annovera tra le sue vegas
anche quella di Don Alejandro Robaina.
San Juan y Martinez, altro piccolo paese famoso naturalmente per la coltivazione delle foglie per la tripa e per il
capote, dove si trova la prestigiosa piantagione che porta il nome del famoso marchio Hoyo de Monterrey.

 

Semi Vuelta

Sempre nella parte occidentale dell’isola, la regione di Semi Vuelta è conosciuta principalmente per
la coltivazione di foglie per la tripa e il capote, e sebbene sia una zona molto piccola, tuttavia viene sfruttata anche per i vivai, proprio per la particolare qualità della terra.

Partido

Fondato agli inizi del XVII secolo a sud est de la Avana, ospita uno storico gruppo di zone produttrici di tabacco. Sebbene principalmente le vegas sono specializzate nella coltivazione di foglie utilizzate per la capa.

Vuelta Arriba

La regione orientale dell’isola che racchiude due zone produttrici di sigari molto diversi tra loro.
Remedios, la più antica e grande zona di produzione di tabacco, nonstante  le principali caratteristiche della terra e del clima l’intera coltivazione viene dedicata alla manifattura di una specifica marca
di Habanos; José L. Piedra.
Oriente, dove a Bariay nel 1492 Cristoforo Colombo sbarcò scoprendo il tabacco. A tutt’oggi in questa zona si coltiva tabacco, ma diversamente  non tutto viene dedicato alla produzione degli habanos.


www.Elpuro.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.